Al via il Bando Montalcini 2016 per attrarre in Italia giovani ricercatori


Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio, è diventato operativo il Decreto Ministeriale n. 992/2016, riguardante il Programma reclutamento giovani ricercatori “Rita Levi Montalcini” 2016.

Il bando prevede un finanziamento di 5 milioni di euro per la stipula di 24 contratti a tempo determinato da ricercatore universitario “di tipo b”, destinati ad attrarre giovani studiosi ed esperti italiani e stranieri, in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente, impegnati all’estero da almeno tre anni in attività didattica o di ricerca post dottorale.

La selezione delle proposte è affidata a un Comitato composto dal Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e da quattro studiosi di alta qualificazione scientifica in ambito internazionale, nominati dal Ministro, con il compito di esprimere motivati pareri sulla qualificazione scientifica dei candidati e sulla valenza scientifica dei progetti di ricerca. Il Comitato valuta le domande avvalendosi, ove necessario, di revisori anonimi competenti in materia. Al termine della fase di valutazione il Comitato ordina, secondo liste di priorità, una per macro-area, tutte le domande valutate positivamente e propone al MIUR quelle da finanziare in relazione allo stanziamento disponibile.

Le liste di priorità e il risultante elenco dei 24 vincitori sono approvate dal Ministro e pubblicate sul sito del MIUR. Successivamente, il Ministero prende contatto con i vincitori e, successivamente, con le istituzioni, tenuto conto dell’ordine di preferenza indicato dai candidati selezionati. Il contratto stipulato con l’ateneo disciplina l’impegno esclusivo e a tempo pieno del ricercatore presso l’università.

Le domande di partecipazione dovranno essere inoltrate per via telematica utilizzando l’apposito sito web, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*