Chi siamo


L’ANPRI è un’Associazione apolitica e senza fini di lucro, che riconosce tra i propri obiettivi primari la tutela e la valorizzazione di ricercatori, tecnologi e alte professionalità operanti nel settore della ricerca scientifica o tecnologica.

L’ANPRI ritiene infatti che la valorizzazione dei ricercatori e del loro lavoro sia indispensabile per una vera promozione della ricerca, come affermato anche dalla Carta Europea dei Ricercatori.

Valori dell’Associazione sono autonomia e autogoverno dei ricercatori, carriere per merito scientifico, disciplina dei diritti e doveri secondo i criteri propri della comunità scientifica internazionale.

L’ANPRI è stata fondata nel 1986. Dal 1998 aderisce alla CIDA – Federazione Dirigenti e Alte Professionalità Funzione Pubblica.

L’ANPRI è presente su tutto il territorio nazionale e nella maggior parte degli Enti di ricerca italiani vigilati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (CNR, INFN, INAF, INGV, INRiM, Consorzio Area di Trieste, ASI, INVALSI,…) o da altri Ministeri (Istat, ISS, CRA, ISPRA, INRAN, ISFOL, …), nonché nel Settore Ricerca dell’INAIL (formatosi nel 2010 per effetto della soppressione dell’ISPESL e del suo trasferimento nell’INAIL) e nel CIRA.

Il suo funzionamento è affidato ad Organi Nazionali e Territoriali, tutti elettivi e di durata triennale. Il Consiglio Nazionale determina gli indirizzi generali dell’Associazione e il suo assetto organizzativo. Il Consiglio Nazionale elegge la Segreteria Nazionale (organo a carattere esecutivo) ed il Segretario Generale. Garante della corretta vita istituzionale è il Presidente.

Per il raggiungimento dei suoi fini istituzionali e sociali, l’ANPRI svolge funzione di rappresentanza degli associati in ambito giurisdizionale e sindacale e promuove l’esame ed il dibattito intorno ai temi più rilevanti attinenti alla politica culturale e scientifica nazionale, in particolare quelli relativi allo status del ricercatore.

In questo quadro, l’Associazione partecipa alle trattative sindacali per la definizione dei contratti di lavoro del personale degli Enti di ricerca e mantiene rapporti sia con le forze politiche e parlamentari deputate al settore della ricerca, sia con le rappresentanze istituzionali del mondo scientifico.

L’ANPRI pubblica una propria rivista, “Analysis“, che ospita saggi e documenti sulle più rilevanti questioni di cultura e politica della ricerca, come pure interventi di interesse specifico per i singoli settori in cui la ricerca scientifica e tecnologica è articolata.