Approvato il nuovo Statuto del CNR


Il CNR nella seduta del 9 maggio 2017 ha approvato le modifiche allo Statuto in base a quanto richiesto dal D.Lgs 218/2016. Il nuovo Statuto non modifica la composizione del Consiglio di Amministrazione, dove la rappresentanza elettiva di ricercatori e tecnologi resta limitata a un solo membro su cinque, ma introduce alcune importanti novità.

Nel Consiglio Scientifico, su un totale di dieci membri, vi saranno tre membri eletti da ricercatori e tecnologi del CNR tra ricercatori e tecnologi sempre del CNR. L’elettorato passivo è inoltre aperto a tutti i livelli dei R&T, e non solo limitato ai dirigenti di ricerca e tecnologi.

Nei Consigli Scientifici di Dipartimento vi saranno due membri ricercatori e tecnologi su cinque componenti. L’elettorato attivo e passivo anche in questo caso coincidono: ricercatori e tecnologi degli istituti afferenti ai vari dipartimenti potranno, infatti, eleggere i loro rappresentati fra i ricercatori e tecnologi in servizio presso gli istituti afferenti.

Lo Statuto inoltre stabilisce che l’Ente promuove l’adozione della Carta europea dei ricercatori, del codice di condotta per il reclutamento dei ricercatori e delle azioni europee per la definizione di un quadro di riferimento per le carriere nello spazio europeo della ricerca.

.

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI del 22 maggio 2017.

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*