All’esame del Parlamento due trattati in tema di ricerca scientifica


Presso la 3ª Commissione del Senato è all’esame il DDL 2772 Ratifica ed esecuzione dei seguenti trattati: A) Convenzione relativa alla costruzione e all’esercizio di un impianto laser europeo a elettroni liberi a raggi X, con allegati, fatta ad Amburgo il 30 novembre 2009; B) Protocollo di adesione del Governo della Federazione russa alla Convenzione del 16 dicembre 1988 sulla costruzione e sulla gestione del laboratorio europeo di radiazione di sincrotrone (ESRF), fatto a Grenoble il 23 giugno 2014 e a Parigi il 15 luglio 2014.

La costruzione e all’esercizio dell’impianto laser europeo a raggi X (XFEL), fa parte del Progetto internazionale TESLA per lo sviluppo di un grande acceleratore per la fisica delle particelle elementari. La Convenzione è finalizzata alla realizzazione di una grande infrastruttura europea di ricerca – dal costo di oltre 1,2 miliardi di euro e situata in Germania – destinata ad aprire nuove possibilità di ricerca negli ambiti della fisica dello stato solido, della scienza dei materiali, delle nanotecnologie, della medicina e della microbiologia strutturale. La partecipazione italiana si svolgerà attraverso il CNR e l’INFN. L’Italia si è impegnata a versare un contributo di circa 3 milioni e mezzo di euro annui.

La Convenzione del 16 dicembre 1988 definisce il quadro giuridico per la costruzione e la gestione del laboratorio europeo di radiazione di sincrotrone (ESRF) di Grenoble, che svolge ricerca di livello mondiale nell’ambito della fisica della materia condensata, della biologia molecolare e della scienza dei materiali. Grazie all’ingresso della Russia, l’Italia beneficerà di una riduzione del proprio contributo pari a circa 1,6 milioni l’anno.

Sul provvedimento, il 31 maggio ha espresso parere favorevole la 7ª Commissione del Senato.

.

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI del 26 giugno 2017.

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*