L’AGENZIA SPAZIALE ITALIANA INIZIA IL PERCORSO DELLE STABILIZZAZIONI, RISPETTANDO LA LEGGE MADIA E LE CIRCOLARI ATTUATIVE


L’incontro sindacale dello scorso 16 febbraio all’ASI ha segnato l’inizio del percorso di stabilizzazioni e concorsi riservati per il personale precario dell’agenzia. FGU-Dipartimento Ricerca ha sottoscritto il verbale d’intesa che rispetta in toto la legge Madia (75/2017) e le circolari attuative della Funzione Pubblica (n. 3/2017 e 1/2018). Gli aventi diritto a stabilizzazione sono 18 tecnologi sui tre livelli e un’unità di collaboratore tecnico professionale, mentre si apriranno procedure concorsuali riservate per 19 unità di personale per il profilo di ricercatore III livello.

Pur essendo piccoli numeri, confrontati con altri enti di ricerca in cui il problema del precariato ha dimensioni molto maggiori, FGU Dipartimento Ricerca esprime soddisfazione nel vedere come l’Agenzia Spaziale investa senza indugi in una delle risorse principali della ricerca, il suo personale di ricerca, ed auspica che sia d’esempio per altri EPR che ritardano l’applicazione delle norme ed interpretano in modo strumentale e riduttivo le norme di legge, diffondendo un messaggio negativo per tutto il personale.

.

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI n. 2 del 18 marzo 2018

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*