Servizio CAF


SERVIZIO CAF 2016

 

L’ANPRI mette a disposizione per i propri associati e i loro familiari un servizio CAF svolto presso la Sede ANPRI, via Tortona 16, Roma o presso le Sedi degli associati entro la provincia di Roma, qualora si dovesse raggiungere un minimo di 10 appuntamenti.

Il servizio presso la Sede ANPRI di Roma è svolto:

il lunedì a partire dal 2 maggio 2016 dalle 9 alle 13

previo appuntamento telefonando al numero 3387518010 – Dott.ssa Daniela Palermi (unica referente per tale servizio per conto del CAF Nazionale Consulenti del Lavoro).

Presso le Sedi degli associati qualora si dovesse raggiungere un minimo di 10 appuntamenti in giorno e orario da concordare con la Dott.ssa Palermi

 

Previo accordo con la Dott.ssa Palermi, si potrà anche accedere al servizio via e-mail.

 

Le condizioni del servizio sono le seguenti.

Modello 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate

Il CAF si occuperà della richiesta all’Agenzia delle Entrate per l’accesso al modello precompilato, del controllo della dichiarazione e della relativa trasmissione, del visto di conformità, della consegna del modello 730/4 al sostituto di imposta e dell’archiviazione telematica della documentazione.

Per la compilazione e trasmissione il costo del servizio è di

Euro 35,00 per gli iscritti

Euro 50,00 per i familiari

 

Per i contribuenti che per l’anno 2014 non hanno presentato il modello 730, l’Agenzia delle Entrate non predispone il modello 730 precompilato: in questo caso  il CAF si occuperà del controllo della documentazione della compilazione e della trasmissione delle dichiarazione, del visto di conformità, della consegna del modello 730/4 al sostituto di imposta e dell’archiviazione telematica della documentazione.

Il servizio di solo invio del modello 730  non sarà più possibile in quanto si dovrà in ogni caso procedere alla richiesta all’Agenzia delle Entrate dell’eventuale modello 730 precompilato, all’elaborazione ed al controllo della dichiarazione e della documentazione, all’apposizione del visto di conformità e all’archiviazione telematica della documentazione.

 

Modello UNICO Persone Fisiche (PF)

Quest’anno esordisce anche il modello UNICO precompilato: l’Agenzia delle Entrate, utilizzando i dati della Certificazione Unica inviata dai sostituti d’imposta e le altre informazioni note all’amministrazione finanziaria, sta predisponendo le dichiarazioni precompilate. La scadenza per l’invio è attualmente fissata al 30 Settembre.

Per la compilazione e trasmissione del modello Unico/2016 il costo del servizio è fissato in

  • Euro 50,00 per gli iscritti
  • Euro 80,00 per i familiari

Il servizio comprende la compilazione, l’elaborazione del modello UNICO e la predisposizioni dei modelli F24 per acconti e saldi di imposta e di eventuali rateizzazioni.

 

Calcolo  IMU  e TASI 

Il servizio comprende il calcolo e la compilazione del modello F24 per l’acconto e per il saldo ed è fissato in

Euro 25,00 per ciascun immobile

 

Su richiesta potranno essere attivati ulteriori servizi quali: dichiarazioni  ISEE,   gestione  di COLF e  BADANTI (procedure di assunzione e cessazione telematica (Euro 25,00), compilazione busta paga (Euro 6,00 mensili), MAV trimestrali per pagamento dei contributi (Euro 10,00).

 

Per il 2016 il termine di presentazione del modello 730 è fissato al 7 Luglio 2016.

Per il modello UNICO PF il termine per il pagamento dei saldi o acconti IRPEF è previsto per il 16 giugno : anche il pagamento  della prima rata dell’IMU (ex ICI) è previsto per il 16 giugno.

 

Documentazione necessaria per la compilazione del modello 730, da presentare in originale o in copia:

– Tessera sanitaria o Codice fiscale Dichiarante

– Copia documento di riconoscimento del Dichiarante

– Dati anagrafici completi di erede o tutore nel caso di dichiarazione di minore, tutelato o deceduto

– Codice fiscale dei familiari a carico (per coniuge e/o figli residenti nel paese d’origine certificazione dell’Ambasciata e/o Consolato certificante nucleo familiare)

– Certificazione e/o autocertificazione con copia documento di riconoscimento per presenza invalidità

– Ultima dichiarazione dei redditi presentata: 730 o Unico P.F

– Attestati di pagamento F24

– Redditi percepiti per Locazione: contratto registrato, comunicazione mod. 69 o mod. Siria

– Raccomandata inviata all’inquilino per comunicazione adesione “Cedolare Secca”

– Certificazione Unica dei redditi (CUD)

– Certificazione redditi erogati da persona fisica per contratto di lavoro Colf e/o Badante

– Certificazione dei Sostituti d’Imposta relative a redditi e ritenute di lavoro autonomo occasionale,

diritti d’autore, ecc.

– Certificazione redditi erogati ad ex coniuge a seguito di sentenza di separazione e copia sentenza

– Certificazione Amministratore di Condominio per quantificazione redditi d’affitto quote condominiali

– Dati relativi a terreni e fabbricati se variati dall’ultima dichiarazione presentata: visure/contratti d’acquisto vendita/successioni

– Contratti di locazione in corso di validità per l’anno reddituale dichiarato (per richiesta credito del conduttore)

– Spese sanitarie, scontrini attestanti l’acquisto di farmaci purché vi sia stampato il codice fiscale di chi ha sostenuto la spesa

– Spese veterinarie

– Spese per addetti all’assistenza di persone non in grado di compiere gli atti della vita quotidiana (sono esclusi i bambini se non hanno particolari patologie)

– Spese per asilo nido

– Spese per iscrizione palestra di ragazzi di età compresa fra i 5 e 18 anni

– Ricevute versamenti per riscatto laurea o ricongiunzione anni lavorativi

– Versamento contributo obbligatorio Inail per “casalinghe”

– Contributo “SSN” compreso nel versamento dell’assicurazione auto, moto

– Certificazione Ente assicurativo, attestante versamenti polizze vita per contratti antecedenti il 2001 e/o versamenti polizze infortuni per la quota che “copre” il rischio morte o invalidità

– Versamenti previdenza complementare

– Versamenti contributi obbligatori per Colf e/o Badante

– Spese funebri per decesso di un familiare

– Ricevute iscrizione scuole medie superiori, corsi di laurea, corsi di specializzazione e/o master post laurea per frequenza istituti pubblici

– Versamenti ad Onlus

– Certificazione interessi mutuo (contratto mutuo ed acquisto immobile, dichiarazione variazione residenza, spese accessorie correlate)

– Spese per intermediazione immobiliare (acquisto prima casa)

– Spese per ristrutturazione immobili: certificazione amministratore per quote condominiali, oppure: lettera e copia raccomandata all’Agenzia dell’Entrate di Pescara, fatture e relativi bonifici attestanti gli oneri sostenuti (per i lavori iniziati dopo il 13/5/2011 sono necessari i dati catastali identificativi dell’immobile oggetto della ristrutturazione)

– Spese per riqualificazione energetica: fatture e bonifici, copia scheda informativa trasmessa all’ENEA e ricevuta invio, attestato di certificazione energetica rilasciato da professionista abilitato

– Certificazione attestante crediti d’imposta ed F24 per dimostrare il loro eventuale utilizzo parziale e/o totale

– Credito d’imposta relativo alle mediazioni per la conciliazione