NUOVO CDA AL CIRA: ANNUNZIATO RICONFERMATO PRESIDENTE


A valle della conferma di Roberto Battiston alla presidenza dell’Agenzia Spaziale Italiana, avvenuta il 9 maggio ad opera della ministra Valeria Fedeli, l’assemblea dei soci del CIRA, riunitasi il 10 maggio, ha approvato il bilancio 2017 e ha nominato il nuovo CdA. Per la presidenza del CIRA Battiston ha confermato la fiducia a Paolo Annunziato, già direttore del CNR dal 2012 al 2016. A lui si affiancano, anche essi su indicazione dell’ASI, i consiglieri Maurizio Cheli, già celebre astronauta, ora imprenditore, e Tiziana De Chio, avvocato. La Regione Campania ha designato Felicio De Luca, dottore commercialista, già direttore generale di Irpinia Ambiente, mentre l’Associazione Italiana delle Industrie per Aerospazio e Difesa (AIAD) ha nominato come suo rappresentante Ludovica Schneider, ingegnere, di provenienza Leonardo Finmeccanica, con competenza nel settore aeronautico.

Ai vertici della ricerca aerospaziale governativa, a pochi giorni dalla formazione del nuovo governo, si conferma quindi un’amministrazione espressione del governo uscente (a guida Centro-Sinistra). Resta da verificare come questa scelta possa influire su una questione fondamentale per il rilancio del Centro quale il rifinanziamento del PRO.R.A. (Programma Nazionale di Ricerche Aerospaziali), di competenza del MIUR (e quindi in capo al nuovo governo) ma che contemporaneamente prevede ingenti investimenti anche da parte dell’ASI e della Regione Campania (enti amministrati dal Centro-Sinistra).

Forse, per evitare un ulteriore stallo politico a detrimento delle attività del Centro, è giunto il momento opportuno per pensare di riformare le modalità di finanziamento del CIRA a partire da un più corretto inquadramento del suo ruolo nell’ambito del sistema Paese e nell’ambito delle Istituzioni Italiane per consentirne la sostenibilità economico-finanziaria di lungo termine e garantendo contemporaneamente un appropriato rapporto con gli stakeholder di riferimento (riconoscendone la funzione e conseguentemente le modalità di influenza sul CIRA.

.

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI n. 3 del 25 maggio 2018

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*