Raggiunto a Bruxelles l’accordo sul Programma PRIMA – Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area


Una nota del MIUR del 12 aprile comunica il raggiungimento a Bruxelles di un accordo fra Parlamento europeo e Consiglio europeo, supportati dalla Commissione Europea, per la creazione dell’Agenzia per l’attuazione del programma PRIMA, Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area.

Il programma, nei prossimi dieci anni, svilupperà ricerca nei settori dell’innovazione nei sistemi alimentari, delle tecnologie per la sostenibilità e la sicurezza in agricoltura, dell’uso efficiente delle risorse idriche; temi che possono rappresentare uno strumento importante per il dialogo e la cooperazione fra i paesi euro-mediterranei e per uno sviluppo economico e sociale sostenibile e duraturo nel tempo.

PRIMA potrà disporre di 220 milioni provenienti dalla Commissione Europea nell’ambito di Horizon 2020, e di oltre 300 milioni dai 18 Paesi partecipanti, che attualmente sono 11 Paesi dell’UE e 7 Paesi non UE. Coordinatore del Consorzio PRIMA per conto del MIUR è Angelo Riccaboni, ordinario dell’Università di Siena di cui è stato Rettore fino al 2016.

.

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI del 22 maggio 2017.

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*