Vai alla barra degli strumenti

Un fondo ad hoc per il pubblico impiego, da ripartire tra rinnovi contrattuali, assunzioni, forze armate e di polizia, e scuola

Fondo pubblico impiego

.

L’art. 52 della Legge di bilancio 2017 istituisce un Fondo per il pubblico impiego, con una dotazione di 1.920 milioni di euro per il 2017 e di 2.630 milioni di euro a decorrere dal 2018, che sarà ripartito con uno o più DPCM e che è destinato a vari interventi nel campo del pubblico impiego.

In particolare, 1.480 milioni di euro per l’anno 2017 e 1.930 milioni di euro a decorrere dall’anno 2018 sono destinati a:

  • incrementare lo stanziamento di 300 milioni di euro annui, già previsto dalla Legge di stabilità 2016, per i rinnovi contrattuali dei dipendenti pubblici contrattualizzati e per i miglioramenti economici del personale dipendente dalle amministrazioni statali in regime di diritto pubblico;
  • finanziare assunzioni di personale a tempo indeterminato, in aggiunta alle facoltà assunzionali previste a legislazione vigente purché nei limite delle vacanze organiche, da parte delle amministrazioni dello Stato, delle agenzie, degli enti pubblici non economici e degli enti pubblici ex art. 70 del D.Lgs. 165/2001;
  • incrementare il finanziamento di vari interventi per le forze armate e di polizia.

La restante parte dell’ammontare del fondo è destinata ad interventi nel campo della scuola.

 

Questa notizia è stata pubblicata nella Newsletter ANPRI n. 19 del 10 novembre 2016.

Non sei ancora iscritto? Iscriviti alla nostra newsletter!

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento