Robot intelligenti al servizio dell’ambiente

L’obiettivo del progetto europeo I-Seed concepito dal gruppo di ricerca coordinato da Barbara Mazzolai dell’Istituto Italiano di Tecnologia e che comprende anche l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR-IIA è lo studio e lo sviluppo di due prototipi di robot piccoli, soffici, intelligenti e biodegradabili a forma di seme delle piante, denominati I-Seed ERO e I-Seed SAM.

Entrambi i robot saranno dispersi su campi coltivati o su praterie da appositi droni. I robot I-Seed ERO saranno progettati per penetrare nel terreno sfruttando un sistema di locomozione simile al movimento di avvitamento di un cavatappi, mentre i robot I-Seed SAM avranno il compito di volare in aria o di fluttuare sulla superficie del terreno.

Lo scopo è quello di monitorare e misurare le condizioni ambientali del terreno e dell’atmosfera sovrastante. Infatti, i robot I-Seed ERO saranno fluorescenti per facilitarne il tracciamento e i droni impiegheranno sofisticati sistemi di scansione laser.

Il team dell’Istituto Italiano di Tecnologia si occuperà prevalentemente della progettazione dei robot-semi partendo dallo studio dei principi della biomeccanica dei semi naturali e avvalendosi dell’esperienza già consolidata nella realizzazione del primo prototipo di robot pianta. Invece, il gruppo del CNR-IIA si dedicherà soprattutto alla rete dei sensori per le analisi ambientali e il team della Scuola Superiore Sant’Anna si concentrerà in modo prioritario nello sviluppo di modelli matematici del movimento dei robot.

Proprio oggi, in cui si celebra la Giornata Internazionale della Matematica, ispirandosi all’uguaglianza tra la data odierna nel formato anglosassone e le prime tre, tra le infinite cifre, (la parte intera e le prime due decimali) della costante Pi Greco, di fondamentale importanza nella matematica e nelle sue innumerevoli applicazioni, è utile ricordare il ruolo chiave che proprio la matematica svolge in svariati settori: dalla robotica all’intelligenza artificiale, dalla ricerca epidemiologica allo studio dei cambiamenti climatici.

Approfondimenti: https://www.cnr.it/it/nota-stampa/n-10067/il-progetto-i-seed-per-costruire-robot-biodegradabili-e-intelligenti-ispirati-ai-semi-per-il-monitoraggio-del-suolo-e-dell-aria

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail