Muore a Cambridge una giovane ricercatrice del CNR

Simona Baronchelli, 32 anni, ricercatrice brillante ed entusiasta, da diversi anni borsista CNR presso l’IRGB UOS di Milano, ci ha lasciato improvvisamente e prematuramente lo scorso mercoledì 30 novembre 2016, mentre partecipava ad un workshop sulle cellule staminali (Stem Cell Culture: culture conditions and stability) a Cambridge.

Simona si era laureata in Biotecnologie con il massimo dei voti all’Università di Milano Bicocca ed aveva conseguito un dottorato in Neuroscienze presso la stessa Università. Aveva solide competenze in Genetica, Biologia Cellulare e Bioinformatica. Dal 2011 collaborava con il gruppo della dott.ssa Ida Biunno occupandosi di epigenetica e cellule staminali ed era coinvolta in diversi progetti nazionali ed internazionali. Lavorava con impegno, abnegazione e grande passione ottenendo ottimi risultati e pubblicazione di valore.

Oltre che per le sue doti professionali, Simona spiccava per il suo impegno umanitario come volontaria di Emergency, e sarà ricordata per la sua gentilezza, disponibilità e per il profondo senso di amicizia.

La sua perdita è un grave lutto non solo per coloro che le erano vicini, e che ne serberanno sempre un profondo e caro ricordo, ma anche per l’intera comunità scientifica italiana.

L’ANPRI esprime sentito cordoglio ai colleghi di Simona e sentita partecipazione al dolore della famiglia.

.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento