Vai alla barra degli strumenti

Profili membri Consiglio Direttivo


Presidente ANPRI

Giovanni Gullà. Presidente ANPRI dal 2018. Vice-Segretario Generale ANPRI dal 2012 al 2018. Segretario Nazionale ANPRI dal 1998 al 2018 e FGU-Dipartimento Ricerca-Sezione ANPRI dal 2019; dal 1986 al 2018 componente del Consiglio Nazionale ANPRI, precedentemente iscritto al Comitato Ricercatori, dal 2019 componente del Consiglio Nazionale di FGU-Dipartimento Ricerca-Sezione ANPRI. Componente del Comitato di Redazione di Analysis. Dirigente di Ricerca del CNR dal 2002 (Ricercatore dal 1984, Primo Ricercatore dal 1996), si occupa di eventi di dissesto idrogeologico con riferimento alla valutazione del rischio, al monitoraggio conoscitivo e di controllo/allarme; alla tipizzazione geotecnica, modellazione per la previsione, riduzione e mitigazione del rischio. Responsabile scientifico di Progetti di ricerca CNR, di Progetti di ricerca finanziati da bandi competitivi, di Convenzioni di consulenza scientifica. Laurea in Ingegneria. Professore a contratto dal 1998 al 2010; componente del Consiglio di Istituto.


Bruno Betrò. Componente del Consiglio direttivo ANPRI dal 2018 e dal 2020 Vice-Presidente. Socio fondatore dell’Associazione, è stato Vice-segretario Generale dal 1998 al 1999, Segretario Generale dal 2000 al 2011, quindi Presidente fino al 2018. Laureato in Matematica, è stato Dirigente di Ricerca del CNR, con interessi scientifici relativi alla Statistica matematica, con particolare riguardo per l’impostazione bayesiana, e alla Probabilità applicata. Dal 2015 è in pensione.


   Giancarlo Chiocchia. Laureatosi in ingegneria Nucleare presso l’Università di Roma La Sapienza ha conseguito successivamente la specializzazione in Ingegneria Nucleare per la Sicurezza e la Radioprotezione presso l’Università di Pisa. Ha svolto attività di analisi di sicurezza degli Impianti Nucleari presso l’ENEA in qualità di esperto in ricerca e sviluppo di metodologie per le analisi probabilistiche del rischio di incidenti rilevanti applicate dapprima agli impianti nucleari e successivamente anche alle industrie a rischio. Si è occupato anche della gestione di progetti di ricerca e sviluppo nel campo delle energie rinnovabili. Attualmente svolge attività presso l’Ordine degli Ingegneri di Roma in qualità di vicepresidente della Commissione Nucleare ricerca e sviluppo reattori innovativi collaborando all’organizzazione di seminari di studio sulle applicazioni della ricerca nucleare in ambito civile e industriale e alla elaborazione di pubblicazioni in materia di reattori nucleari a fusione.  E’ stato tra i promotori dell’ANPRI all’ENEA e per diversi anni è stato Responsabile di Ente e componente del Consiglio e della Segreteria Nazionale ANPRI.


Gianfranco Morani. Ricercatore dell’Unità Sistemi di Bordo e ATM del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA). Ha conseguito una Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università Federico II di Napoli (2004) ed un Dottorato di Ricerca in Ingegneria dell’Informazione presso l’Università di Napoli “Parthenope” (2015). Ha iniziato la sua carriera con la progettazione e lo sviluppo di un sistema di guida per il Dropped Transonic Flight Test, un volo effettuato con un dimostratore di volante per la validazione di tecnologie per la fase terminale del rientro atmosferico. In seguito, è stato coinvolto in molteplici progetti nazionali ed internazionali per lo sviluppo di algoritmi e sistemi GNC per velivoli aerospaziali Manned e Unmanned. Tra gli ambiti di ricerca in cui opera maggiormente vi sono: la Generazione di Traiettoria ed i sistemi di Guida, il Controllo Robusto/Adattivo, le tecniche per la Diagnostica delle Fault e la riconfigurazione dei sistemi GNC, le Analisi di Meccanica del Volo. Attualmente è Project Manager del progetto GNC-2 che riguarda lo sviluppo di tecnologie di Guida, Navigazione e Controllo nell’ambito del programma CIRA denominato PRORA USV (Unmanned Space Vehicle), focalizzato sullo sviluppo dei sistemi futuri di accesso allo spazio e rientro in atmosfera. E’ coautore di circa 40 pubblicazioni in riviste, atti di conferenze e capitoli di libri ed è membro dell’Editorial Board di American Journal of Engineering and Applied Sciences. è membro della Commissione Aerospaziale dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli e cultore della materia presso l’Università eCampus nel settore Telecomunicazioni e Automazione. è attualmente segretario della sezione ANPRI del CIRA e membro del Consiglio Direttivo di ANPRI.


Luigi Spinoglio. Membro della SN dell’ANPRI dal 2012, è socio dal 2008 e dal 2012 è responsabile della sezione locale dell’INAF. Primo ricercatore dell’INAF, laureato in fisica. Dal 1994 al 1997 è membro del Comitato Nazionale di Consulenza delle Scienze Fisiche del CNR ed in quello di Scienze e Tecnologie dell’Informazione, dove svolge lavoro di consulenza e politica della ricerca. Coordina il progetto strategico del CNR Astronomia Submillimetrica. Segue il progetto della missione spaziale SPICA, in collaborazione tra Giappone ed Europa, ed è stato responsabile per l’INAF del progetto europeo ARENA per lo studio dei siti astronomici in Antartide.


Eleuterio Spiriti. Coordinatore Nazionale del Dipartimento Ricerca della FGU (Federazione Gilda UNAMS) dal novembre 2019, in precedenza membro della Segreteria nazionale e responsabile ANPRI per l’INFN, socio ANPRI dal 1994. Laureato in Fisica, è Primo Tecnologo dell’INFN dove si occupa di sperimentazione in fisica delle particelle elementari. Ha partecipato agli esperimenti DELPHI e KLOE rispettivamente presso gli acceleratori LEP del CERN e DAFNE dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, successivamente agli esperimenti ATLAS e ALICE presso l’LHC del CERN. Si occupa di sviluppo di rivelatori a semiconduttore e della relativa elettronica di lettura nonché di ricerche nel campo dell’adroterapia. Si è dedicato professionalmente alle problematiche di trasferimento tecnologico grazie alle competenze maturate nell’MBA frequentato presso il MIP del Politecnico di Milano. Ha svolto attività di docenza come professore a contratto presso le facoltà di Fisica e Farmacia dell’Università “La Sapienza” e poi di Roma Tre dal 1995 al 2007.